4 motivi per cui non vedi risultati curvy sul tuo di dietro

18 Ottobre 2016 di fitinhub

Comunemente, le donne allenano la parte bassa del corpo, ciononostante non sempre vedono i risultati desiderati specialmente quando si parla di vedere risultati curvy sui glutei.

Leggings First Base – clicca per acquistare

Non mangi in maniera corretta. Se vuoi un sedere a mandolino e a prova di forza di gravità, devi mangiare. Esatto. Saltare i pasti o mangiare di meno nella speranza che i tuoi muscoli possano magicamente crescere, è inutile. Come tutti gli altri muscoli del corpo, anche i glutei necessitano di un alimentazione corretta fatta sia di proteine che di carboidrati. Leggi anche Menu per i muscoli: 4 macronutrienti per la massa muscolare

Non esegui gli esercizi giusti o nella forma corretta. Quello che spesso e volentieri capita è che i glutei vengono allenati solamente con gli squat. Ora, gli squat sono un esercizio fantastico, ma sapevi che sono anche un esercizio multiarticolare non particolarmente semplice da eseguire in forma corretta? Ed è per questo motivo che non dovrebbe essere suggerito indiscriminatamente come l’unico esercizio da eseguire. Inoltre ci sono buone probabilità che la tua forma non sia corretta e che tendi a compensare, là dove non riesci, con altri muscoli del corpo, ad esempio i quadricipiti. Ti conviene, quindi per focalizzare l’attenzione sull’allenamento dei glutei, provare ad inserire nel tuo allenamento altri esercizi, come l’hip thrust. Inoltre non dimenticare di allenare anche le gambe, con affondi, deadlift e esercizi esplisivi. Leggi anche I 10 migliori esercizi per i glutei che non possono mancare nel tuo allenamento

Non utilizzi carichi pesanti. Ovviamente, questo punto è da considerare il relazione al proprio livello di fitness. Se hai da poco iniziato ad allenarti nessuno può mai pretendere che tu possa sollevare chissà che peso clamoroso, in totale sicurezza. La cosa importante è che lavori in maniera tale da allontanarti il più possibile dall’accoppiata pesi leggeri – numero elevato di ripetizioni. Ciò che è necessario è mettere alla prova i propri muscoli utilizzando un numero massimo di 10-12 ripetizioni. Leggi anche Donne e pesi: 6 consigli pratici per aumentare la masa magra

Non ti concentri sui muscoli da attivare mentre esegui gli esercizi. L’allenamento non è una mera questione di forza, velocità o resistenza. LA componente mentale gioca un ruolo fondamentale. Quando si tratta di allenare i glutei hai bisogno di attivarli, per vedere dei risultati. Quando sei in piedi prova a strizzare una delle due parti, quanto più possibile. Per molte persone non succede nulla. Ma è possibile imparare a creare quella connessione mente-corpo. Prova a strizzare i glutei quando sei in piedi: ad esempio quando lavi i piatti dopo cena, per comprendere cosa voglia dire attivare i muscoli. Prova dunque a ricreare la stessa connessione quando sei in palestra. Durante gli esercizi quindi non pensare solamente al movimento, ma esegui il tutto con consapevolezza in maniera tale da aumentare la capacità del sistema nervoso di contrarre i glutei.

Prova ad eseguire l’allenamento per gambe e glutei con i kettlebell.