4 trucchi per eseguire squat perfetti e che attivino i muscoli giusti

11 Settembre 2017 di fitinhub

Gli squat sono tra i migliori esercizi che puoi eseguire per arrotondare e tonificare il tuo lato B, sempre che tu riesca ad eseguirli correttamente. Come abbiamo sempre ricordato, eseguire squat perfetti è fondamentale per evitare di farsi male ma anche per ottenere i tanto agognati risultati. Lo squat è un esercizio che in presenza di muscoli troppo tirati e assenza di mobilità delle articolazioni, può inficiare la forma con tutte le conseguenze che conosciamo.

Quando esegui gli squat quindi, cerca di prestare attenzione a questi 4 particolari per eseguire squat perfetti

Se piedi, caviglie, polpacci non collaborano per far si che l’esercizio riesca correttamente, ti conviene provare ad eseguire il movimento in primis senza peso e in secondo luogo con un rialzo sotto i talloni. Ovviamente il tutto alla presenza di un esperto, soprattutto se sei alle prime armi. Se invece pensi di essere la regina degli squat, un check con un trainer esperto può aiutare a migliorare i piccoli dettagli. Se anche le anche non ti aiutano, potrebbe esserci un problema di ampiezza di movimento e quindi di mobilità, prova quindi qualche esercizio di stretching o yoga per sbloccare la situazione.

Come probabilmente già sai, è importante impedire alle ginocchia di spostarsi verso l’interno durante l’esecuzione dell’esercizio. Se questo accade è probabile che gli adduttori non siano propriamente allenati. Gli affondi laterali dunque sono la soluzione funzionale che fa al tuo caso. Leggi anche Gambe perfette e toniche con gli affondi laterali

Lilybod Mali Ultra Jet – Clicca per acquistare

L’altezza o meglio la lunghezza della coscia letteralmente ha degli effetti sull’esecuzione del movimento. Avere gambe lunghe richiede una maggiore ampiezza di movimento. Per migliorare questo aspetto, puoi modificare il modo in cui sollevi il carico. Prova uno squat con bilanciere posizionato un po’ più in basso rispetto al solito, diciamo pure all’altezza delle scapole.

Esegui squat in maniera progressiva onde evitare di buttare il busto in avanti o che le ginocchia sorpassino le punte dei piedi: ad esempio affidati ad una sedia o ad un box simulando l’atto di sedersi sopra e dunque lo squat, passa poi ai goblet squat, per finire con i back squat. Capire bene come eseguire il movimento, ti tiene lontana dagli infortuni.

Prima di eseguire l’allenamento non dimenticare di eseguire il riscaldamento. Leggi anche Esercizi di riscaldamento: 4 benefici e 3 esercizi da fare

Iscriviti alla newsletter e ottieni il 15% di sconto sul primo acquisto e la spedizione gratuita