5 benefici di avere gambe toniche e allenate: due esercizi da eseguire

24 Agosto 2018 di fitinhub

Prima di lamentarti del leg day, prova a considerare quanto sia importante avere delle gambe toniche e allenate. Le gambe ti supportano in qualsiasi attivi quotidiana, ti fanno sentire bella pantaloncini e ti permettono di generare più forza quando esegui esercizi per la parte superiore del corpo.

Se invece ti allenai con salti, sprint o corsa, di sicuro allora sai di cosa stiamo parlando

Ma vediamo nel dettaglio i 5 benefici di avere gambe toniche e allenate

Ti supportano nei movimenti che esegui tutti i giorni: sia che ti piaccia andare in bici, camminare, correre hai bisogno di supporto per percorrere distanze. E l’allenamento con carichi in questo senso ti viene in aiuto. Muscoli più forti ti fanno sentire meno stanza e ti permettono di percorrere distanze più lunghe.

Ti regalano un corpo simmetrico: movimenti come affondi e squat (in tutte le loro variazioni) ti permettono di costruire un corpo armonico e simmetrico.

Ti supportano negli allenamenti di potenza: gambe allenate ti permettono di sollevare più peso non solo in palestra ma anche nella vita di tutti i giorni. La parte inferiore del corpo deve essere forte per spostare carichi in avanti.

Supportano la crescita muscolare generale: molti degli esercizi che coinvolgono gli arti inferiori del corpo sono esercizi composti. Prendi ad esempio squat e affondi, sono esercizi che richiedono la “collaborazione” di ginocchia e fianchi per essere eseguiti. E soprattutto mettendo i tuoi muscoli alla prova in maniera adeguata con dei carichi, attiverai quel processo di distruzione delle fibre muscolari che attiva l’ormone della crescita in fase di e ricostruzione.

Supportano il metabolismo: allenare più muscoli contemporaneamente ti permette di bruciare più calorie. Un allenamento per le gambe inferiori che include affondi, squat, leg extentions. Avere più massa magra da un boost decisivo al tuo metabolismo anche quando non ti stai allenando.

Tra i tanti esercizi che puoi eseguire questi due sono senz’altro quelli che più ritroviamo nei movimenti eseguiti nella vita quotidiana:

Affondi e variazioni

  • L’esercizio può essere effettuato con o senza manubri
  • La posizione di partenza è in piedi con le braccia distese lungo i fianchi
  • Le mani sostengono i manubri oppure sono appoggiate ai fianchi (in caso di esercizio a corpo libero)
  • I piedi sono divaricati alla stessa larghezza delle spalle
  • Durante l’esecuzione fare un passo in avanti, formando un angolo retto tra coscia e tibia.
  • E’ importante a fare attenzione alle ginocchia, che non devono mai superare la linea della punta dei piedi.
  • Tornare alla posizione di partenza e ripetere il movimento con l’altra gamba.

L’affondo è forse il miglior esercizio per l’allenamento delle gambe, in quanto i movimenti risultano poco traumatici per le articolazioni e la zona lombare, semplici da eseguire e soprattutto efficaci per lo sviluppo della massa muscolare.

Sumo squat

  • L’esercizio può essere effettuato con o senza manubri.
  • La posizione di partenza è in piedi con le mani che sostengono i manubri oppure che sono appoggiate ai fianchi (in caso di esercizio a corpo libero).
  • I piedi sono divaricati ad una larghezza maggiore delle spalle e con le punte dei piedi rivolte verso l’esterno.
  • Nella preparazione, sostenere il manubrio con entrambe le mani e guardare dritto davanti a sé.
  • Durante l’esecuzione effettuare piegamenti sulle ginocchia fino ad avere le cosce parallele al pavimento, spingendo indietro i fianchi.
  • Rialzarsi lentamente, tornare alla posizione di partenza e ripetere.
  • E’ importante a fare attenzione alle ginocchia, che devono sempre seguire la diagonale disegnata dalle punte dei piedi.
Sumo squat in Funny Legging e top Yoga-go! Milano

Grazie a questo programma potete allenarvi anche a casa, dedicando alla stimolazione di questa parte del corpo almeno 5 minuti al giorno.