Come eseguire crunch correttamente e gli errori che non dovresti fare

30 Settembre 2019 di fitinhub

I crunch sono uno degli esercizi per allenare l’addome più popolari, ma nello stesso tempo sono anche i più criticati.

L’accusa principale come abbiamo detto nell’articolo Crunch VS Plank: Chi vince la sfida? La risposta definitiva. è quella di mettere sotto un eccessivo sforzo la colonna vertebrale. Tuttavia se correttamente eseguito, anche il crunch può avere dei benefici e giovare alla causa dello stare in forma e mantenersi in salute.

Esecuzione del crunch

  • Sdraiati per terra piegando le ginocchia e tieni i piedi ben piantati al suolo
  • Porta le mani dietro la testa per cercare di accompagnarla durante il movimento
  • Porta l’ombelico verso la spina dorsale e contraendo gli addominali, portando le spalle verso il basso solleva leggermente la testa dal pavimento.
  • Butta fuori l’aria e solleva il mento
  • Tieni la posizione di arrivo per un secondo e lentamente ritorna in posizione di partenza inspirando.

Benefici del crunch

Il crunch ti permette di allenare in maniera minata il rectus abdomini, il principale responsabile della stabilità del corpo. Per intenderci è quel muscolo che se hai una percentuale di massa grassa molto bassa, viene riconosciuto come “addominale a tartaruga”.

Gli errori più comuni nell’esecuzione del crunch

Tra i principali errori abbiamo senz’altro quello di stressare eccessivamente il collo. Le mani, come detto in precedenza, servono a supportare il movimento, non a spingere in avanti la testa.

Seguono a ruota l’eccessivo rilascio di tensione nella fase di discesa dell’esercizio e l’inarcamento della schiena. E’ infatti consigliabile, al fine di favorire la costruzione di un addome forte e allenato, mantenere la spina dorsale neutrale durante tutta l’esecuzione dell’esercizio.

In conclusione

Il crunch, dal nostro punto di vista, è uno di quegli esercizi ideali per iniziare ad approcciarsi all’allenamento. La sua esecuzione viene spesso sottostimata, per tanto se si è alle primissime armi è meglio farsi seguire da un istruttore di sala o personal trainer. Come sempre, ti esortiamo, prima di iniziare qualsiasi percorso di allenamento, a consultare il medico per essere sicura di poter effettivamente eseguire i movimenti.