Per essere un vincente basta un piccolo trucco

28 Aprile 2016 di fitinhub

Essere un vincente, riuscire in ogni cosa che si fa, non dipende da vantaggi fisici, ma mentali. Questo vale sia per gli sportivi di successo che per i “comuni mortali” .Secondo un nuovo studio pubblicato sulla rivista Frontiers, la vera differenza la fa il modo in cui si vedono e affrontano le sfide soprattutto in caso di sconfitta o insuccesso.

Partendo dal presupposto che ogni cammino, ogni strada che si percorre, ogni nuova sfida che si intraprende, sarebbe sciocco pensare che non ci possano essere ostacoli, va modificato l’approccio a questi ultimi, il modo in cui la mente riesce ad elaborare e processare la risoluzione o la vittoria sul problema. Leggi anche Fitness Challenge: circuito brucia calorie in 30 minuti

Il test dei ricercatori è  stato effettuato su sportivi di diverse discipline(calcio, canottaggio, sci, sport da combattimento) classificandoli in migliori tra i migliori – buoni – sufficienti; I risultati mostrano che tutti gli atleti hanno sperimentato più o meno la stessa quantità di battute d’arresto. A cambiare le carte in tavola, a fare la differenza è il loro atteggiamento.

Iscriviti alla newsletter e ottieni il 15% di sconto sul primo acquisto e la spedizione gratuita

I campioni mantengono una mentalità settata sul “non sono soddisfatto”, che permette loro di continuare a spingere su se stessi, accogliendo le sfide come opportunità di crescita. Una persona con questo tipo di attitudine mentale determinata e positiva è capace di guardare oltre il singolo fallimento o sconfitta.Che cosa significa questo per il tuo lavoro, la tua vita o per il tuo training? Non abbatterti per settimane e settimane e non mollare la prossima volta che subisci una sconfitta, una delusione o un infortunio. Incanala la mentalità del tuo campione interiore e utilizzala come motivazione per tornare sulla tua strada, per percorrerla a passi ancora più grandi e più veloci che mai.