Risultati in palestra. Indice di massa corporea, bilancia o specchio: di che scuola sei?

2 Dicembre 2016 di fitinhub

Esistono due categorie di persone, quando si parla di risultati in palestra: quelle che utilizzano un approccio visivo e quelle che utilizzano un approccio scientifico. La cosa è strettamente personale e ha dei risvolti decisamente psicologici, impatta sulla definizione degli obiettivi e sul raggiungimento di questi ultimi. E tu di che scuola sei?

Crop top da palestra e non solo – Clicca per acquistare

L’approccio scientifico : quelle che calcolano l’indice di massa corporea (BMI)
E’ una formula standardizzata per determinare il rapporto tra altezza e peso. BMI ha dimostrato di essere un indicatore abbastanza affidabile del grasso corporeo per maggior parte degli adulti, anche se non per gli anziani o le persone con un tono muscolare piuttosto accentuato  di tono muscolare. “Sano” BMI è considerata dal 19 al 25. E’ il modo migliore per classificare un sottopeso, normopeso, sovrappeso o situazione di obesità. Leggi anche Mini workout ad alta intensità total body di 20 minuti

L’approccio di mezzo: quelle che usano la bilancia o misurano il girovita
Molte persone hanno un rapporto complicato con la bilancia : è lo strumento più sensibile a delle oscillazioni minime di peso, che per altro possono dipendere da fattori come stress, idratazione, ciclo mestruale, ma anche l’ora in cui si prendere la misurazione. Diciamo che il più delle volte genera frustrazione poichè innesca atteggiamenti estremamente autocritici, spesso non razionali. Andrebbe evitato l’uso quotidiano ossessivo. Anche la misurazione di girovita, dovrebbe essere fatta con moderazione. Se proprio lo si vuole tenere in considerazione si consiglia di prendere le misure ogni 4/6 settimane. Le dimensioni ideali di girovita non dovrebbero superare la metà dell’altezza. Leggi anche Girovita perfetto: 4 esercizi per gli addominali che dovresti fare

L’approccio estetico: quelle che semplicemente si guardano allo specchio 
Diciamo che potrebbe essere un approccio utilizzato da chi è già più o meno in forma, non ha particolari obiettivi e vuole semplicemente piacersi di più. Anche in questo caso l’ossessione potrebbe prendere il sopravvento, quindi non è un approccio molto indicato a chi vuole cambiare stile di vita o vuole iniziare un percorso di dimagrimento. Come costruire il muscolo dell’amore per se stesse?

In conclusione
Conoscere i propri numeri è un primo passo importante nel valutare il proprio stato di salute e potenziali rischi per la salute, ma alla fine non esistono i numeri perfetti. Fidati del tuo corpo  per trovare il giusto equilibrio tra stile di vita sano, alimentazione attività fisica  e rapporto con gli altri. Se le misurazioni producono ansia, giudizi negativi, o addirittura la depressione, non sono ovviamente vantaggiose.