Le 6 strategie da mettere in atto per eseguire un plank efficace

22 Agosto 2016 di fitinhub

Il plank è forse uno degli esercizi più efficaci e in trend del momento. Quando si tratta di mosse total body non c’è dubbio che questo esercizio sia decisamente sul podio degli esercizi che non possono mancare nella tua routine di allenamento.

Nuovi arrivi ogni settimana – 15% off con iscrizione alla newsletter.

Tuttavia molti non riescono a trarne i benefici, perchè possono facilmente cadere in errori di esecuzione.

Ecco dunque le 6 regole d’oro per eseguire un plank efficace

  1. Per distribuire il carico e attivare l’intero corpo è necessario congiungere le mani, o per renderlo ancora più difficile prova a girare i palmi delle mani verso l’alto.
  2. Porta le spalle indietro, ha dei benefici sull’esercizio stesso e fa si che i trapezi non siano coinvolti, lasciandoti libera dal mal di collo!
  3. Strizzare i glutei è fondamentale per tre motivi: non ti permette di inarcare la schiena, costituisce una base solida per eseguire un plank perfetto e aiuta gli addominali a lavorare nella loro posizione più allineata
  4. Tenere i piedi uniti vuol dire rendere l’esercizio più complesso, tenerli distanti rende l’esercizio più facile da eseguire.
  5. Fai partire la respirazione dalla pancia e caccia il fuori il respiro dalla bocca in maniera convinta, per aumentare la resistenza.
  6. Modifica la “leva”. Se sei ad un livello avanzato puoi modificare ad esempio la pozione dei gomiti portandoli più lontano dal corpo, per rendere l’esercizio più difficile, tenendo sempre in mente le regole sopra descritte. I tuoi addominali ti ringrazieranno!
Atleta: Adele vicinanza

Potrebbero interessarti anche