Sesso e olio di cocco. È davvero il nuovo lubrificante?

4 Luglio 2016 di fitinhub

Sesso e olio di cocco. È davvero il nuovo lubrificante? L’olio di cocco non può mancare più in casa. E’ multiuso:

  • Tiene bene le calde temperature
  • Si scioglie facilmente
  •  Idratare pelle
  •  Sbianca i denti.
  • E’ efficace come maschera da mettere sui capelli prima di fare lo shampo

 


Non ci sono attualmente studi che hanno indagato la sicurezza dell’olio di cocco come lubrificante, sebbene finora molte pazienti non riportino effetti collaterali negativi. L’olio di cocco è naturale, senza conservanti, ed è conveniente rispetto ai lubrificanti tradizionali in farmacia. L’olio di cocco ha proprietà antifungine naturali, anche se dopo il sesso, è sempre sicuramente meglio lavarsi.

Si scioglie e si usa facilmente come qualsiasi altro tipo di lubrificante durante i preliminari e il sesso.

Come scelgo l’olio di cocco?

Prima di tutto assicurati di non esserne allergica. Fai come quando ti depili da sola: strofinane un po’ sul braccio e se la zona si arrossa, sai che l’olio di cocco non fa per te. Stessa cosa dovresti fare con il tuo partner.

Leggi sempre le etichette per vedere cosa stai comprando. Ovviamente meglio se totalmente naturale (deve esserci scritto) e soprattutto che non contenga ingredienti che possano causare una reazione allergica . Stai in ogni caso lontana da lubrificanti con glicerina e parabeni che possono essere irritanti.

Posso usare l’olio di cocco con il preservativo o se voglio rimanere incinta?

Preservativi e olio di cocco non vanno d’accordo. Così come non dovresti usare la vasellina. In entrambe i casi il lattice viene indebolito arrivando a causarne la rottura.

Se invece non usi il preservativo perchè vuoi rimanere incinta, considera l’olio di cocco al pari degli altri lubrificanti (anche se non ci sono dimostrazioni concrete a riguardo)  può modificare il PH della vagina, rendendo difficile raggiungere il tuo obiettivo.